Main Menu
Login
Username

Password

Ricordami
Hai dimenticato la password?
Senza account? Creane uno!
Online
Sono online 228 ospiti
Statistica Utenti
17909 registrati
1117 questo mese
ultimo: xanaxudope
16
05
eyes on vjs #05 May08
by Besegher
Stampa E-mail
Scritto da Besegher    venerd́, 16 maggio 2008 - Inserisci un commento


Li abbiamo intervistati per il quinto appuntamento di "Eyes on Vjs", loro si chiamano Clichevideo, 4 ragazzi che da diversi anni allietano le serate del clubbing romano.

(VJC) Chi si nasconde dietro alla sigla Clichevideo?

(CLICHEVIDEO) Il nostro gruppo di lavoro nasce nel 2004 ed è composto da me (Alessandro Roberti), Gian Claudio Pallotta, Giorgio Orbi e Daniele Spanò, tutti videomakers con differenti esperienze nel campo della videoproduzione, che hanno deciso di unirsi sotto un' unica sigla per creare una struttura polifunzionale.

La possibilità di lavorare in gruppo ci ha permesso di ampliare il nostro raggio di azione in piu’ campi come Videoinstallazioni audiovisive, Produzione e postproduzione video, Grafica animata, Vjing e progetti A/V.

(VJC) Quale percorso ha portato alla nascità della vostra crew?

(CLICHEVIDEO) In realta’ noi lavoravamo gia’ insieme dal 2001 nella DDG CREW sotto la direzione artistica di Davide Di Gandolfo e dopo qualche anno abbiamo deciso di creare una nostra identità.

(VJC) Nella vostra formazione da cosa pensate di essere stati maggiormente influenzati e cosa vi influenza ancora oggi?

(CLICHEVIDEO) Proveniamo tutti da background differenti. Credo sia la risorsa principale che ci ha permesso di sviluppare la creatività in grado di esprimere il nostro immaginario.


(VJC) Cos’è un vj?

(CLICHEVIDEO)Quelli di  MTV! Io pensavo di andare in TV e invece sono finito nel retro di un Club polveroso..! :)

(VJC) Vj set o live media?

(CLICHEVIDEO) Vj set

(VJC) Credete che ci possa essere una narrazione durante il vjset o si deve parlare di pura (o mera?) estetica?

(CLICHEVIDEO) Dipende dal genere musicale che si vuole visualizzare. La sinergia tra la narrazione ed un estetica adeguata è comunque l’obiettivo  finale.

(VJC) Materiale proprio o resampling?

(CLICHEVIDEO) Materiale proprio per quanto riguarda un set realizzato nello specifico  per il live di un’ artista. Il resampling fa parte comunque del “ corpo” di un vjset. Permette di esibire le influenze in differenti settori, dal cinema alla video grafica e valorizza il proprio immaginario.

(VJC) Il computer come interfaccia fisica del liveset, limite o estensione?

(CLICHEVIDEO) Il computer è un mezzo. La tecnologia  non deve essere un limite alla propria forma di espressione, ma il mezzo adeguato per esprimerla.


(VJC) Mi parlereste dei progetti a/v Radio Waves e di Frank sent us?

(CLICHEVIDEO) Abbiamo creato un nuovo progetto audiovisual che si chiama Frank Sent Us in collaborazione con System Error.

Il nome proviene dalle prime parole che vengono pronunciate in “C’era una volta il west” di Sergio Leone dopo dieci minuti di rumori e attese che ti mozzano il fiato.

Abbiamo deciso di creare questo progetto da un’ idea che io in particolare avevo in testa da un po’, ovvero remixare in chiave electro un film western. Da li’ poi l’idea di: “ The Spaghetti Western Audiovisual RMX ”, dove prendiamo suoni originali del film e li facciamo diventare le note stesse della musica.

Con questo progetto vogliamo portare il cinema nel dancefloor, cercando di mantenere la narratività tipica di queste pellicole, grazie anche alle intramontabili colonne sonore che hanno caratterizzato questo filone cinematografico.

Radio Waves è il secondo progetto di FRANK SENT US che abbiamo preparato ad hoc per la chiusura di ROMA EUROPA FESTIVAL che si è tenuta il 15 dicembre alle OFFICINE MARCONI. Si tratta di un approfondimento audiovisivo attraverso i primi esperimenti radio telegrafici di G. Marconi.

In fine devo ammettere che avevo troppa voglia di allargare il nostro campo d’azione anche alla musica!!

(VJC) Avreste qualche consiglio da dare a chi vorrebbe che il vjing diventasse la sua professione?

(CLICHEVIDEO) Seguire i propri gusti e le aspirazioni personali. La ricerca di ciò che si vuole esprimere è un processo lungo e necessita approfondimenti. E’ faticoso ma soddisfacente.

(VJC)Dopo tanti anni di attività in questo campo quali sono i cambiamenti che avete riscontrato nella scena vjing italiana?

(CLICHEVIDEO) I cambiamenti sono tanti! Nel corso degli anni sono state approfondite conoscenze che riescono a trovare un applicazione anche in settori differenti dal campo specifico. Il panorama italiano è in crescita,  se ti guardi in giro ti accorgi che ci sono molte realtà che meritano attenzione dagli addetti ai lavori. Noi abbiamo incominciato con i vhs, i adesso i vj’s generano i propri software da soli!

(VJC) Progetti futuri?

(CLICHEVIDEO) I progetti in cantiere in questo periodo sono molti.
Abbiamo appena finito di girare il documentario di Dissonanze 08 e fra poco sarà on line, Frank Sent Us è in continua evoluzione, sarà ad HOMEWORK il 16 maggio ed il 1 giugno a LPM. Stiamo collaborando con Fendi in un festival multisensoriale ed entro breve vedrà la luce un video su una tematica molto particolare….scottante!!ma è ancora prematuro parlarne..  ci prepariamo alla stagione estiva che, come ogni anno, prevede la nostra residenza al Circolo@Dc10 a Ibiza e altro ancora….


link correlati:

www.clichevideo.com

www.myspace.com/clichevisual

www.myspace.com/frankaudiovisual

< Precedente   Successivo >
You are not authorized to leave comments - please login.